Riviera Romagna Italiano Portale sulla riviera romagnola informazioni hotel eventi su tutta la riviera romagnola
Riviera Romagna in English Information Hotel List for Rimini Riccione Cervia Milano Marittima


A cura Google

Forlì portale Riviera Romagna

Forlì
Abitanti: 108335
Indirizzo: 8, p. A. Saffi
Telefono: 0543 712111
Fax: 0543 30892
Sito Internet: http://www.comune.forli.fo.it/
Notizie
Immagini
Numeri utili
Notizie
L'Abbazia di San Mercuriale si trova nel centro di Forlì e ne costituisce il simbolo.
Una prima chiesa, una pieve risalente al IV secolo e dedicata a Santo Stefano, viene distrutta da un incendio nel 1173. Già nel IX secolo era comparsa, comunque, l'intitolazione a San Mercuriale. Nel 1176, la responsabilità della chiesa viene affidata all'Ordine Vallombrosano.
L'attuale edificio è stato terminato nel 1180 in stile romanico lombardo, insieme al campanile, che, di circa 75 m, risulta, nel suo genere, uno dei più alti d'Italia (l'impressione visiva di quest'altezza si coglie anche dalla foto a fianco). Nel XIII secolo è considerato una delle meraviglie del Regno d'Italia.
Mentre la Forl“ romana è tutta situata a occidente dell'attuale Piazza Saffi (allora chiamata "Campo dell'Abate"), tanto che l'antica chiesa di S. Stefano è appunto una pieve, in quanto fuori dalle mura, nel XIII secolo le mura inglobano ormai anche l'Abbazia di San Mercuriale. Il "Campo dell'Abate" diviene ben presto "piazza Maggiore": l'Abbazia è ormai parte del cosiddetto centro storico.
Nel XV secolo viene annesso alla chiesa il chiostro dei Vallombrosani, che, di forma rettangolare e decorato con slanciate ed eleganti colonne, conserva ancora un bel pozzo centrale.
Il chiostro è oggi aperto su due lati, in modo da mettere in comunicazione le due piazze antistante e retrostante la Chiesa, per opera di un intervento di Gustavo Giovannoni (1941). La chiesa è stata restaurata agli inizi del XX secolo dall'ingegnere Vincenzo Pantoli.
L'abside viene rifatta nel 1585. Rinascimentale è anche il coro ligneo (XVI secolo), di Alessandro Bigni da Bergamo.
La facciata e il campanile presentano una decorazione in mattoni: archetti sorretti da colonnine sul prospetto e risalti verticali e cornicioni orizzontali sul campanile.
La bellissima lunetta del XIII secolo sopra il portale centrale di ingresso raffigura l'Epifania con il Sogno e l'Adorazione dei Magi ed è attribuita al Maestro dei mesi del Duomo di Ferrara.
L'interno della chiesa, a tre navate, conserva numerose opere d'arte.
Fonte: Wikipedia